Tenuta d’Apaforte - Chardonnay IGP

Altre viste

Tenuta d’Apaforte - Chardonnay IGP

Codice: QUIGNONES016

Disponibilità: Non disponibile

€ 12,00

Tenuta d’Apaforte contraddistingue la linea dei monovarietali affinati in barriques di rovere francese. Appartengono a tale linea il Nero d’Avola, il Cabernet Sauvignon e lo Chardonnay: vini di grande spessore, destinati ad un ottimo affinamento in bottiglia e, quindi, ad una lunga vita tra i ripiani di una cantina.


Colore: Giallo oro ricco e brillante.


Bouquet: Ricco di note floreali di zagara, fruttate di pesca, mela Golden, fichi bianchi, crema di vaniglia e nocciole.


Gusto: Ricco nel quale la spalla acida equilibra la morbidezza, caratterizzato da lunga persistenza aromatica intensa. alcolica.cremoso e scorrevole. Il suo equilibrio è caratterizzato da una fresca acidità contrastata da una morbidezza alcolica e dovuta alla fermentazione in legno.

o

Tenuta d’Apaforte contraddistingue la linea dei monovarietali affinati in barriques di rovere francese. Appartengono a tale linea il Nero d’Avola, il Cabernet Sauvignon e lo Chardonnay: vini di grande spessore, destinati ad un ottimo affinamento in bottiglia e, quindi, ad una lunga vita tra i ripiani di una cantina.

Colore: Giallo oro ricco e brillante.

Bouquet: Ricco di note floreali di zagara, fruttate di pesca, mela Golden, fichi bianchi, crema di vaniglia e nocciole.

Gusto: Ricco nel quale la spalla acida equilibra la morbidezza, caratterizzato da lunga persistenza aromatica intensa. alcolica.cremoso e scorrevole. Il suo equilibrio è caratterizzato da una fresca acidità contrastata da una morbidezza alcolica e dovuta alla fermentazione in legno.

Ulteriori informazioni

Prodotto da Az. Agr. Quignones
Gradazione Alcoolica 14%
Uvaggio Chardonnay 100%
Azienda Oggi l’ingegnere Alfredo Quignones prosegue lungo la strada segnata dal padre che, agli inizi degli anni ’70 dello scorso secolo, decise di convertire parte dell’azienda specializzandola nella coltivazione della vite, forte di una tradizione divenuta ormai secolare. Ed è così che gli originali allevamenti a pergolato (in questa assolta parte della Sicilia definito “Tendone”) sono stati convertiti in lunghi filari di contro spalliere; che alle iniziali superfici vitate ne sono state aggiunte molte altre; che agli storici vitigni di Nero d’Avola ed Insolia sono stati affiancate cultivar come lo Chardonnay, il Fiano, il Syrah, il Petit Verdot…!

L’azienda, ormai estesa più di cento ettari tra le pendici della collina di Sant’Oliva e fin su alla sua cima, di fronte la vasta piana di Licata che proprio da qui si estende per chilometri fino alle sabbiose coste del Mediterraneo, è oggi gestita dall’Ingegnere Alfredo Quignones: di rigida formazione tecnica, dopo pochi anni di attività all’interno dello studio tecnico del padre (anche egli ingegnere e professore ordinario di idraulica all’Università di Palermo) ha deciso di dedicare interamente il proprio tempo e la propria attività alla gestione dell’azienda di famiglia. E lo fa con l’animo di chi non cerca semplice soddisfazione economica nel proprio impegno, ma di chi contribuisce, con il proprio agire, il proprio sentire e con la creazione di prodotti marcatamente figli di questa terra di Sicilia, ad un movimento di crescita culturale e sociale che non può appartenere ad una persona soltanto, ma che diventa patrimonio di un territorio intero!

Oggi l’azienda agricola Quignones, con i suoi vini ad Indicazione Geografica Protetta Terre Siciliane, con il suo olio extravergine di oliva, riesce a rappresentare, in Italia e nel mondo, un lembo di Sicilia, affacciata sul Mediterraneo, crocevia di popoli e di culture, che appieno esprime le sue peculiari caratteristiche e le sue incredibili potenzialità! Ed in questo progetto, in cui i prodotti enogastronomici hanno un ruolo sì fondamentale, ma non esclusivo, ed in cui parte importante hanno anche l’accoglienza, la divulgazione, gli eventi, gli incontri, Alfredo Quignones crede fortemente, con l’orgoglio di Siciliano autentico e lo spirito di cittadino del mondo!

Abbinamenti Si abbina bene con piatti molto lavorati a base di pesce ma anche con formaggi freschi e media stagionatura.
Biologico -
Regione Sicilia

Recensioni utenti

Scrivi la tua recensione

Altre persone hanno contrassegnato questo prodotto con questi tag:

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.