Olio extravergine Centonze

Altre viste

LATTINA LITOGRAFATA OLIO EXTRA VERGINE 0,5 L

Codice: CENTONZE001

Disponibilità: Non disponibile

€ 7,50
Aspetto denso e velato. Colore verde intenso con riflessi giallo oro. Aroma speziato ed erbaceo, netto e persistente. Sapore fruttato medio-intenso, rotondo e pieno. Amaro e piccante equilibrati, con retrogusto di pomodoro verde e carciofo.

o

Aspetto denso e velato. Colore verde intenso con riflessi giallo oro. Aroma speziato ed erbaceo, netto e persistente. Sapore fruttato medio-intenso, rotondo e pieno. Amaro e piccante equilibrati, con retrogusto di pomodoro verde e carciofo.

La coltivazione dell'olivo accompagna da sempre la storia delle popolazioni del Belice. I primi insediamenti in questo territorio sono legati alla nascita di Selinunte, antica colonia della Magna Grecia, fondata nel VII secolo A.C.. I selinuntini coltivarono e propagarono l'olivo colonizzando la Valle del Belice e dedicandosi all'estrazione dell'olio fin da quei tempi, come dimostrano le macine in pietra rinvenute proprio nella zona delle "Latomie" e risalenti già al V secolo A.C.

La nocellara del Belice è l'unica oliva Italiana che possa fregiarsi di due riconoscimenti D.O.P. (da olio e da mensa).

Le olive di questa varietà si contraddistinguono per un ottimo rapporto polpa/nocciolo ed un discreto contenuto di zuccheri. La drupa è grossa, di forma sferica, di colore verde intenso che diventa rosso vinoso man mano che la stessa matura. La polpa è croccante e si distacca facilmente dal nocciolo. Il colore è verde intenso ed il sapore leggermente agrodolce con lievi note di piccante e di amaro.

Ulteriori informazioni

Regione Sicilia
Prodotto da Az. Agr. Antonino Centonze
Biologico -
Abbinamenti Cucina a base di pesce, minestre, carni bianche, formaggi
Azienda La famiglia Centonze, proprietaria della tenuta dal 1953, ha riservato da sempre alla coltivazione dell'ulivo un posto di assoluta importanza, puntando da subito sull'agricoltura biologica. L'azienda è incastonata all'interno di un'area di grande interesse storico e paesaggistico e si estende su di una superficie di circa 35 ettari interamente recintati. E' coltivata esclusivamente ad agrumeto ed uliveto con metodo biologico.

Recensioni utenti

Scrivi la tua recensione

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.